Menu

Salita al Pordenone - Cappella di Santa Caterina

testo di Valeria Poli

Commissionata da Caterina Scotti e dal marito cav. Francesco Paveri Fontana, tra i rettori della chiesa nel 1531, la cappella è dedicata a Santa Caterina d’Alessandria. Nel tamburo si alternano santi e sante. Nelle lunette Pordenone raffigura due episodi della vita della santa (Martirio della ruota dentata e la Decollazione di S. Caterina).
Sulla parete affresca la Disputa di S. Caterina; mentre la pala d’altare, olio su tavola, rappresenta lo Sposalizio Mistico di S. Caterina. Secondo la tradizione, riportata da Carlo Carasi (1781), il volto di S. Paolo sarebbe l’autoritratto del pittore e il volto della Vergine potrebbe essere la moglie, identificata da Rafaele Garilli (1861) con la nobildonna piacentina dal Pozzo. Il presunto ritratto dell’architetto Alessio Tramello, con il basco a sinistra, è invece inserito nella Disputa.

Disputa di Santa Caterina
Salita al Pordenone
Salita al Pordenone
Salita al Pordenone
Salita al Pordenone
Salita al Pordenone

Santa Caterina salvata dal martirio della ruota dentata
Salita al Pordenone
Salita al Pordenone
Salita al Pordenone
Salita al Pordenone

Martirio di Santa Caterina
Salita al Pordenone
Salita al Pordenone
Salita al Pordenone
Salita al Pordenone

Affreschi sulle paraste e sottoarchi
Salita al Pordenone
Salita al Pordenone
Salita al Pordenone
Salita al Pordenone

Basilica di Santa Maria di Campagna
Sant'Agostino in Santa Maria di Campagna
Cappella dei Magi in Santa Maria di Campagna
Cappella Pallavicino - Cortemaggiore